Sampdoria, bufera su Ferrero per frase sessista. Le atlete: "Figc prenda provvedimenti"




GENOVA – Un altro scivolone per Massimo Ferrero, eccentrico presidente della Sampdoria. "La porta è come una donna: non va discussa, va penetrata!". Questa è la frase-shock pronunciata al termine del derby di Genova, finito 0-0. Con questa sfortunata uscita il numero uno blucerchiato intendeva alludere alla scarsa vena realizzativa degli attaccanti della sua squadra durante la partita. 

Numerose le reazioni nelle ultime ore. "Assist", l'Associazione nazionale delle atlete, attraverso la presidente Luisa Rizzitelli, oltre a pretendere le scuse di Ferrero, ha chiesto alla procura federale della Figc di valutare eventuali provvedimenti da prendere nei confronti del presidente della Samp per l'utilizzo di un linguaggio "inaccettabile e inqualificabile sia per le donne che per gli uomini, non solo per quelli che amano il calcio".  

© Riproduzione riservata