Diritti tv, la Rai batte un colpo: sua la coppa Italia


ROMA – Assegnati oggi a Roma, nel corso dell'assemblea della Lega di serie A, anche i diritti tv della Coppa Italia e della Supercoppa (compresi quelli radioonici): aperte le buste al Coni. Per quanto riguarda il domestico, la Rai ha rilanciato all'ultimo minuto ed è riuscita a battere la concorrenza di Mediaset. La tv pubblica ha offerto 35,5 milioni a stagione, per il prossimo triennio, più del 60 per cento rispetto al passato, e così si è assicurata ancora i diritti che già deteneva di un torneo che consente almeno nella fase finale grandi ascolti in chiaro (basti pensare a Juve-Milan di mercoledì su Rai1). Mediaset si è fermata a 33 milioni. La Rai il prossimo anno avrà anche una gara in chiaro per ogni turno della Champions, con quattro italiane qualificate ai gironi, e con la Coppa Italia è riuscita a risalire la corrente dopo aver perso i Mondiali di calcio, andati a Mediaset, e la F.1, esclusiva di Sky. La Lega aveva fissato un minimo di 30 milioni per la Coppa Italia: i presidenti possono essere più che soddisfatti. Per quanto riguarda i diritti esteri, dove non era previsto un minimo, B4 Mena ha offerto più di tutti ma ora si andrà a trattativa privata. La Lega spera di portare a casa, a trattative concluse, circa 50 milioni. Segno che il nostro calcio piace.

© Riproduzione riservata