Dà testata a un giocatore, Daspo 5 anni per dirigente-guardalinee sardo


CAGLIARI – Daspo di cinque anni al guardalinee per una testata a un giocatore. Lo ha deciso il questore di Cagliari dopo i fatti avvenuti il 21 ottobre scorso nel campo 'Marco Peloso' di Fluminimaggiore tra il Buggerru e il Montereale, gara valida per la seconda categoria sarda. La vittima dell'aggressione aveva riportato lesioni al volto giudicate guaribili in 7 giorni.

L'ACCADUTO – Storia di ordinaria follia. Ma andiamo con ordine. Il dirigente-guardalinee, designato dalla squadra di casa per assistere l'arbitro, al 24′ del secondo tempo si è scagliato contro un giocatore del Montereale che si era avvicinato dalle sue parti per recuperare il pallone e battere la rimessa laterale. L'episodio violento ha generato altra violenza sugli spalti con le due tifoserie che sono entrate in contatto e con alcuni sostenitori ospiti che hanno provato inutilmente a scavalcare la recinzione che separa gli spalti dal rettangolo di gioco. Nemmeno l'intervento di due carabinieri non in servizio e dei due capitani è bastato per riportare il sereno e l'arbitro si è visto costretto a sospendere la gara.

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:. Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi Sostieni il giornalismo Abbonati a Repubblica

© Riproduzione riservata