Calcio, Figc: a ottobre inaugurati 13 nuovi Centri federali territoriali


ROMA – Riprende il ciclo di aperture di nuovi Centri Federali Territoriali su tutto il territorio nazionale da parte della FIGC che l'8 ottobre inaugurerà le strutture di  Ceglie Messapica (Brindisi), Cosenza, Casola di Napoli e Piacenza, l'11 ottobre di Grosseto, il 12 ottobre di Grumolo della Abbadesse (Vicenza), il 13 ottobre di San Martino Buon Albergo, il 16 ottobre di Quarto Oggiaro (Milano), Corticella (Bologna), Locride (Reggio Calabria), Monte Compatri (Roma) e Silvi (Teramo) e il 19 ottobre di Capo d'Orlando (Messina), dando così seguito al programma di formazione tecnica per giovani calciatori e calciatrici di età compresa tra i 12 e i 14 anni. Con i nuovi 13 CFT, il programma tecnico avviato dalla FIGC e finalizzato a sviluppare presidi territoriali per la formazione dei giovani calciatori e degli educatori giovanili raggiunge quota 50 poli d'eccellenza operativi in tutta Italia.

Con l'avvio del progetto dei Centri Federali Territoriali, la FIGC intende svolgere un ruolo sempre più rilevante nella formazione tecnica dei giovani calciatori attraverso il monitoraggio dell'attività nel medio – lungo termine e lo sviluppo di un percorso di formazione tecnico-sportiva ed educativo coordinato dal Settore Giovanile e Scolastico. Tra gli obiettivi dei nuovi presidi territoriali quello di elevare il livello Tecnico e Dirigenziale dei soggetti operanti nel calcio giovanile, il miglioramento del livello di performance tecnico-atletica e comportamentale degli atleti disponibili, il consolidamento dell'alleanza educativa e la valorizzazione del triangolo relazionale Genitori-Figli-Allenatore.

Ogni singolo CFT è diretto da un coordinatore tecnico e da un responsabile organizzativo, che guidano uno staff composto da allenatori abilitati con lo scopo di monitorare i calciatori più promettenti della zona (atleti tesserati per società non professionistiche) e dedicarsi poi alla loro crescita tecnica nel corso degli allenamenti settimanali in modo da fornire un'ulteriore attività formativa di eccellenza parallela a quella svolta con i rispettivi club.

Il programma prevede un'attività settimanale (il lunedì) nel corso della quale è prevista la formazione di un gruppo di 25 calciatori Under 13 e Under 14 e di un gruppo di 25 calciatrici Under 15. Nello specifico, il programma tecnico prevede lo sviluppo ed il consolidamento della tecnica individuale, l'applicazione della tecnica nelle situazioni di gioco e la formazione del calciatore 'pensante'.

Attraverso i CFT, la FIGC stima di monitorare 150.000 ragazzi e 3.500 ragazze l'anno, svolgendo una volta a regime 3500 riunioni e incontri informativi e 30 mila ore di lavoro, coinvolgendo circa 10.000 arbitri e 1.200 allenatori qualificati. In 10 anni si punta a visionare oltre 830.000 calciatori e ad inserire nel programma formativo più di 15.000 calciatori e 5.000 calciatrici. L'attività dei Centri Federali Territoriali è sostenuta dal partner tecnico PUMA e dagli sponsor Ferrero, attraverso il progetto di responsabilità sociale Kinder +Sport Joy of Moving,  FIAT e Eni.

 

© Riproduzione riservata