Calcio, accuse a Figc e Nazionale: Raiola assolto dal Tribunale federale




ROMA – Il Tribunale Federale ha prosciolto Mino Raiola dalle accuse del procuratore federale Giuseppe Pecoraro per "difetto di giurisdizione". Il noto agente di calciatori, fra cui Mario Balotelli e Zlatan Ibrahimovic, era accusato di aver proferito espressioni denigratorie nei confronti della FIGC, del commissario tecnico della Nazionale maggiore e della stessa immagine del sistema calcistico italiano, in occasione di un'intervista radiofonica dello scorso 20 marzo. "Questa Federazione fa schifo" oppure "Questa Nazionale fa schifo", sono alcune delle frasi pronunciate da Raiola a Radio 24.

Secondo il Tribunale federale nazionale della Figc, nel corso dell'intervista, Raiola avrebbe espresso "delle proprie personali opinioni tecniche senza alcuna attinenza o rilevanza con la specifica funzione per la quale lo stesso ha manifestato la propria volontà di sottoporsi all'Ordinamento Federale".

 

© Riproduzione riservata