Alti ma un po' vecchi, la serie A allo specchio


La Serie A dei giganti, con la carta d’identità un po’ ingiallita rispetto agli altri top tornei europei. E’ quanto emerge dallo studio pubblicato dal Cies Observatory, che è andato a sviluppare una serie di statistiche su 31 campionati in Europa – dal 1 luglio 2018 al 1 ottobre 2018 -, tirando fuori dati, tra gli altri, su età, altezza media di tornei e squadre. E spulciando tra i risultati colpisce che il torneo italiano sia il quarto in Europa per altezza media, 183,2 centimetri, piazzandosi alle spalle della massima serie danese, della Bundesliga e del torneo croato, ma è anche quello con l’età media più alta nella ristretta cerchia dei grandi, Bundesliga, Liga, Ligue 1 e Premier League.
 
SERIE A INVECCHIA, BUNDESLIGA DEI GIOVANI
Lo studio mette in evidenza innanzitutto il caso dei danesi del Nordsjaelland, la squadra più giovane del lotto, età media 21,4 anni, mentre dal lato opposto si trova il Besiktas, Super Lig turca, 30,51 anni di media. E tra gli altri dati pubblicati dal Cies c’è la Serie A con 27,38 anni, che precede di un soffio la Liga (27,34 anni), poi la Premier League (27,08 anni), mentre sia la Ligue 1 (26,2) che la Bundesliga (26,1) si confermano i serbatoi ideali per la nazionale francese e tedesca e non solo, preparando i campioni poi pronti al salto nei top club europei, specie della Premier League. Nel nostro campionato è il Parma a mostrare l’età più avanzata nella prima fase, 29,58 anni in media, davanti al Chievo (29,51 anni), che per stagioni si è piazzato nei primi posti della specialità nell’analisi Cies. E se la Fiorentina conferma l’attenzione degli addetti ai lavori per la rosa verde (23,89 anni) e di qualità, tra Federico Chiesa, Giovanni Simeone e Nikola Milenkovic, ricercato dalle grandi di Spagna e Inghilterra, in particolar modo dal Manchester United, anche il Milan (25,6) ha impostato in avvio di stagione un lavoro sui giovani. Tra le grandi italiane, la Juventus ha ancora una volta puntato sull’esperienza (29,1 anni), poi Roma (28,5 anni), Lazio a 28,05 anni, Inter (28,03 anni) e Napoli a 27,6 anni. Ma sull’altezza media, la Vecchia Signora deve rincorrere: 184,5 cm di media finora schierata da Max Allegri, dietro alla Roma (186,6 cm), Atalanta (184,7 cm) alla pari con la Lazio (184,5 cm), mentre Inter (182,7 cm) e Milan (181,5 cm) inseguono. E poi il Napoli, poco più di 180 cm di media, conferma la traccia delle stagioni passate, più spazio a tecnica e palleggio, meno alla struttura fisica.
 
L’ETA’ DELLE BIG: BAYERN PIU’ANZIANO, PSG VERDE
La Juve, complice anche l’arrivo di Cristiano Ronaldo, sinora è andata più sull’usato sicuro rispetto alle altre big europee. Nella Liga infatti, il Real Madrid è stato finora un filo più verde (27,96 anni di media) rispetto ai rivali del Barcellona (28,02), mentre Diego Simeone punta maggiormente sulla freschezza all’Atletico Madrid (27,03 anni). In Premier League invece il Liverpool sceglie di più i giovani (25,85 anni in media), con un buon margine sul Manchester United (26,96 anni), di poco sui cugini del Manchester City (26,99), a seguire il Chelsea di Maurizio Sarri, 27,60. E se nella Bundesliga delle giovani leve il Bayern Monaco raggiunge 28,32 anni di media (pesa sul conto complessivo la carta d’identità di campioni over 30 come Franck Rivbery e Arijen Robben), nella Ligue 1 il Paris Saint Germain (26,24) pare avere le armi adatte per dominare a lungo il torneo.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 

© Riproduzione riservata